Hits smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

kincsem1Un'altra cavalla così non è mai esistita e mai più esisterà. Suo padre Cambuscan, un figlio dello stallone inglese Newminster, era stato acquistato per 5500 ghinee quando aveva già 12 anni di età e importato in Ungheria dal Jockey Club Ungherese, per essere dislocato presso T Hungarian National Stud dove, in otto stagioni di monta, oltre a Kincsem, dette numerosi altri vincitori di corse classiche, sia in Ungheria che in Germania. La madre Wathernymph era figlia anch'essa di uno stallone inglese importato, che non aveva però brillato né in corsa né come riproduttore, ma che era stato per l'occasione destinato a The Mermaid una figlia del celebre Melbourne.

 

kincsemDa questo accoppiamento nacque appunto Wathernimph che fu un'ottima cavalla da corsa e vincitrice delle più rilevanti corse ungheresi. Proprietario di questa cavalla era il Principe Esterhazy che nel 1864 liquidò l'allevamento e questa cavalla fu acquistata dai fratelli Blaskovitz per i quali contnuò a correre e vincere.

Alla fine della carriera in pista la cavalla restò di proprietà del solo Ernest Blascovitz, appena ventenne, che la fece coprire da Buccaneer ma la cavalla restò vuota per cui si decise di ripetere la monta: qui entra in gioco il destino, per un errore dello stalliere la cavalla viene presentata invece che allo stallone al quale era destinata, a Cambuscan e da questo imprevisto nacque Kincsem.

carriera_kincsemLa cavalla non era certo un campione di bellezza, anche per il suo mantello sauro piuttosto opaco, ma era forte e resistente ad ogni malattia, tranquilla di carattere, ma in corsa tenace e combattiva, non faceva caso alla temperatura e al clima, al terreno e al peso che era costretta a portare, era di ottimo appetito ma era allo stesso tempo molto esigente: mangiava solo una certa qualità di fieno e di avena, e beveva solo l'acqua di una determinata sorgente, da qui la necessità di portare al seguito, nelle numerose trasferte in giro per l'Europa, ciò di cui non poteva fare a meno.

E Kincsem di trasferte ne fece, anche in considerazione dei mezzi di trasporto di allora, davvero tante: infatti, e per questa cavalla non si può dire ha corso, perché ha solo vinto e ovunque, ha vinto, oltre che in Ungheria, in Germania, Austria, Francia, Gran Bretagna e anche a Praga, nell'attuale Repubblica Ceca.

Ma non solo del cibo e dell'acqua speciali Kincsem non poteva fare a meno, ma anche di un gattino che le teneva compagnia e di Frankie suo amato stalliere tanto che quando era l'ora di partire non trovava pace finché non li vedeva salire sul mezzo di trasporto sul quale era stata caricata.

genea_kincsemVinse su tutte le distanze, dai 950 metri ai 4000 metri, e con tutti i pesi da 50 Kg (110 libre) fino a 76 Kg (168 libre).
A due anni vinse l'Hamburg Criterium (950 m) per 3 lunghezze e nella stessa città il Der Landgraf (1200 m) per 10 lunghezze e a Praga il Kladruber Criterium (1400 m) da lontano; a tre anni l'Austrian Deroy di Vienna (2400 m) da lontano, il Grosser Preis d'Hannover (3000 m) per 6 lunghezze, il Grosser Preis a Baden Baden (3200 m) per 3 lunghezze, il Pesti St. Leger a Budapest (2800 m) per 10 lunghezze, e fece walk-over (cioè corse da sola) nel Fredenauer Preis (2400 m) di Vienna e nella Kaiserspreis Zwetter Classe (3200 m) di Praga.

In questo anno, nel mese di maggio corse 5 volte in 16 giorni a Budapest e Vienna e dal 30 settembre al 23 ottobre 6 volte in 24 giorni a Budapest, Vienna e Praga.

A 4 anni vinse il Prater Preis (2000 m) a Vienna per 10 lunghezze, la Goodwood Cup (4000 m) in Inghilterra per 2 lunghezze e il Grand Prix de Deauville (2400 m) in Francia ma per solo % lunghezza; fece però anche un Dead-Heat (parità) nel Grosser Preis di Baden Baden (3200 m) con Prince Giles thè First, rifacendosi però nel Ritter Dij di Budapest (2400 m) dove fece ancora un walk-over.
Anche in questo anno vinse nel mese di maggio 7 corse in 26 giorni, in Ungheria e in Austria.

A 5 anni vinse a Vienna lo Staatpreis Zweiter Classe (2800 m) per 2 lunghezze sullo stesso cavallo con il quale aveva fatto l'unica parità della sua carriera, il Grosser Preis von Baden per la terza volta per % di lunghezza e nel corso dell'anno incassò ancora tre walk-over in Ungheria dove dette l'addio alle corse vincendo a Budapest il Kanca-Dij (2400 m) per 10 lunghezze sul suo ultimo avversario; vinse anche quest'anno nel mese di maggio 5 corse in 22 giorni, a Budapest e a Vienna.

Nella sua carriera in razza ha produsse buoni soggetti vincitori di corse classiche un po' in tutta l'Europa centrale . Kimsem è morta per un banale incidente a soli 13 anni, proprio lo stesso giorno che era nata : il 17 marzo ,

ALLEVATORE: ERNEST VON BLASKOVITZ
PROPRIETARIO: ERNEST VON BLASKOVITZ
ALLENATORE: ROBERT HESP
VITTORIE PIÙ' PRESTIGIOSE: ERTES CRITERIUM (BERLINO) - HAMBURGER CRITERIUM -KLARUBER CRITERIUM (VIENNA) - AUSTRIAN DERBY - GROSSER PREIS VON HANNOVER - GROSSER PREIS VON BADEN (3 VOLTE) - PESTI ST. LEGER - FREUDENAUER PREIS (VIENNA) - KAISERSPREIS DRITTER CLASSE (PRAGA) - KAISERSPREIS ZWETTER CLASSE (PRAGA) - STAATSPREIS ZWEITER CLASSE (VIENNA - 2 VOLTE) - STAATSPREIS ERSTER CLASSE (VIENNA - 2 VOLTE) - GOODWOOD CUP - GRAND PRIX DE DEAUVILLE

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 04 Marzo 2013 15:57 )