sardegnacavalli

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home ANTOLOGIA SARDEGNACAVALLI
Antologia di sardegnacavalli.it
Contributi per un'Antologia storica, artistica e letteraria dell'evoluzione equestre in Sardegna.

Cavalli e cavalieri tra gli dèi

E-mail Stampa PDF

Attraverso avventure e passioni di dei ed eroi, anche il cavallo, insieme all'uomo, racconta la nostra storia, spiega l'origine del mondo, risponde ai tanti perché della vita, dà voce al nascere del pensiero, incide profondamente sull'evoluzione delle civiltà.

Uomo e Cavallo inseparabili nelle guerre, nel lavoro, nelle corse, nella devozione, negli amori....


Ultimo aggiornamento Martedì 17 Maggio 2011 15:39
 

Per un'Antologia storica, artistica e letteraria dell'evoluzione equestre in Sardegna.

E-mail Stampa PDF
vaso_grecoUn exursus storico e letterario sul cavallo che, partendo dalla mitologia greca e romana, segue questo fiero e generoso animale, protagonista della storia insieme all'uomo e al cane, sino alla sua comparsa in Sardegna nell'età del bronzo.
Leggi tutto...
 

Raccontini del mio paese. Un Cavallo al Lussurgese di Antonio Cossu

E-mail Stampa PDF

a_cossuCostumi, suoni, colori, personaggi presenti e del passato, cavalli e collane di campanelli, le emozioni di cavalieri e pubblico in Sa Carrela 'e nanti, una festa che si ripete ogni anno, da secoli, immutata nei rituali e nel pàthos che sempre riesce a suscitare.

L'iniziazione, la prova di coraggio e abilità di un giovane cavaliere che si cimenta in una delle più spericolate corse a cavallo che si svolgano in Sardegna nel periodo di di carnevale, di fronte alla sua gente e il numeroso pubblico nei Raccontini del mio paese. Un Cavallo al Lussurgese di Antonio Cossu, «Il Montiferru», A. I, n. 2, Maggio 1955.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Febbraio 2017 07:10 Leggi tutto...
 

Pegaso

E-mail Stampa PDF

pegasusPegaso, il cavallo alato, era figlio di Poseidone e di Medusa; uscì dal collo di quest'ultima quando Perseo le tagliò la testa.

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Maggio 2011 15:46 Registrati per leggere tutto...
 

L'organizzazione dell'Unione Nazionale per l'incremento delle razze equine

E-mail Stampa PDF
Relazione al Consiglio Zootecnico del Dott. Deodato Meloni 1

deodatoIl Ministero dell'Agricoltura ha voluto conferirmi l'incarico di riferire a Voi sulle pratiche in corso per l'organizzazione dell'Unione Nazionale Cavallo da Corsa, il nuovo Ente creato dal C. O. N. I. nell'agosto scorso per raggruppare in sé gli Enti ippici già esistenti.
Riferire e avanzare delle proposte è il compito affidatomi dal Ministero al quale adempio nel miglior modo compatibile con le esigenze del breve spazio di tempo a disposizione per l'esame dell'incartamento.
Ultimo aggiornamento Martedì 22 Febbraio 2011 19:28 Registrati per leggere tutto...
 

Il Canonico Giovanni Spanu

E-mail Stampa PDF

CUSTOS PROVERBIOS SARDOS / TOTU IN S'EXPERIENTIA FUNDADOS / ANTIGAS RELIQUIAS DE SA SAPIENTIA
DE SOS VENERANDOS AVOS NOSTROS / QUI SOS COSTUMENES PATRIARCHALES / NOS ANNUNTIANT
DE VIVERE IPSORO / A TIE O CHARA JUVENTUDE / DEDICO
PRO QUI COMENTE SU TEMPUS CONSUMADORE / MAI LOS POTESIT ISBURRARE
ET VIVOS SEMPER PASSESINT / DAE UNA GENERATIONE AD S'ATERA / GASI IN TE ISTENT IMPRESSOS
IN SA MENTE ET IN SU CORO / TOTU SU TEMPUS DE SA VIDA TUA / FELICES CUDDOS QUI TENENT PRESENTES
SOS FACTOS ANZENOS PRO GUVERNARE SOS SUOS / FELICITANT AD IPSOS
SUNT CHAROS AD DEUS ET AD SA PATRIA / QUI NON DEVENT LAXARE ISMENTIGADA / EST DICIU ANTIGU

Ultimo aggiornamento Domenica 15 Maggio 2011 07:50 Registrati per leggere tutto...
 

Periodo Romano

E-mail Stampa PDF
carroLo sviluppo dell'allevamento equino la Sardegna lo deve ai romani che, per i cavalli, ebbero sempre una particolare passione e interesse economico e militare. Passione che fu assimilata dai sardi che ancora conservano specie nel Capo di Sopra.
Ultimo aggiornamento Martedì 17 Maggio 2011 15:09 Registrati per leggere tutto...
 

Periodo Sardo-Bizantino

E-mail Stampa PDF
marchioNell'amministrazione bizantina di Sardegna erano compresi undici semissalis addetti agli allevamenti imperiali e traevano il loro nome dal « semissis », ch'era il ferro usato a caldo per la marcatura dei cavalli1.

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Maggio 2011 14:54 Registrati per leggere tutto...
 

Periodo Giudicale

E-mail Stampa PDF

Dai numerosi cenni contenuti nel suo Condaghe, S. Nicolò doveva avere il suo allevamento equino tra Campeda, Mulargia e Bortigali, dove, in quelle vaste e fresche tanche, ricche di acque e pascoli, e in passato ricche di querce, ancor oggi si allevano i cavalli dei predetti villaggi e di Macomer.

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Maggio 2011 17:57 Registrati per leggere tutto...
 

Il Neolitico - Sistemi di contenimento

E-mail Stampa PDF
selvaggSorretto dall'intelligenza, l'uomo catturò e ridusse alle sue volontà, animali di lui più forti, diffidentissimi, pericolosi e non privi di astuzia; per cui in sì gigantesca lotta , egli affinò l'ingegno e applicò le necessarie misure protettive e costrittive.
Ultimo aggiornamento Sabato 14 Maggio 2011 17:54 Registrati per leggere tutto...
 

Proverbi sardi sul cavallo

E-mail Stampa PDF
logo

Caddu
, Logudorese, Cuaddu, Meridionale, Cabaddu, Settentrionale, Cavallo.

A caddu toccadu sa sedda li pìttigat. A cavallo toccato gli pizzica la sella. Quando si risente di cosa.
A caddu donadu non li mires pilu. Ital. A cavallo donato non guardar in bocca. Lat. Noli equi dentes inspicere donati, S. Girolamo.
Caddu e pobidda ledila in bidda, et si ses a manera leala in carrera. Cavallo e padrona (di casa) prendetela in villaggio, e se avete modo prendetela in istrada. Perché così conosce i vizi e le virtù.
Ultimo aggiornamento Sabato 14 Maggio 2011 16:52 Registrati per leggere tutto...
 

Il cavallo in Sardegna nel periodo punico

E-mail Stampa PDF
La paleontologia, finora, non ha reperito nell'isola resti di equus; fatto questo che non dimostra l'assenza del cavallo nella fauna quaternaria sarda in quanto, nei più antichi stanziamenti preistorici isolani, come la grotta S. Adde di Macomer1 del protoneolitico, sono stati trovati abbondanti resti di detto quadrupede, nello strato più profondo e antico, a m. 0,80.
Ultimo aggiornamento Sabato 14 Maggio 2011 16:45 Registrati per leggere tutto...
 

Antonio Cossu, Il lessico equestre nella tradizione lussurgese

E-mail Stampa PDF

a_cossu

Il cavallo è un soggetto preminente nelle tradizioni locali e, nel caso specifico, di Santu Lussurgiu. Mi sono già occupato (nel volume di G. Firinu e S. Ligios Sa Car­rela) del cavallo come mezzo di trasporto e di lavoro, di divertimento (corse per carnevale), come elemento in particolari manifestazioni religiose (àrdie). Ma altri aspetti si riferiscono o si collegano alla tra­dizione lussurgese - e certamente di altri paesi.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Febbraio 2017 07:10 Leggi tutto...
 

Diomede

E-mail Stampa PDF
cav_diomDiomede, re della Tracia (da non confondere con l'eroe acheo dell' Iliade che porta lo stesso nome), era figlio del dio Ares e della ninfa Cirene. Possedeva delle cavalle che si nutrivano di carne umana, generalmente quella dei viandanti che cadevano in suo potere. Eracle ricevette l'incarico di ricondurre quelle cavalle ad Argo.
Ultimo aggiornamento Martedì 17 Maggio 2011 15:46 Registrati per leggere tutto...
 

Chirone

E-mail Stampa PDF
chironeChirone era un centauro di grande bontà e di profonda saggezza, amico degli uomini e degli dei. Insegnava la musica e la medicina. Alcune versioni ne fanno il re dei centauri. È a lui che venne affidata l'educazione di Asclepio, nonché quella di Giasone e di Achille. Una tradizione più tarda ne fa il figlio di Crono, il quale si sarebbe unito a Filira sotto le sembianze di un cavallo per non essere sorpreso dalla propria sposa, Rea. Stando cosi le cose, Chirone sarebbe stato fratellastro di Zeus, ma i miti più antichi non precisano le sue origini divine, benché la sua immoitalità non sia mai stata contestata. Egli era depositario della saggezza antica sotto la forma immaginosa del cavallo.
Ultimo aggiornamento Martedì 17 Maggio 2011 15:50 Registrati per leggere tutto...
 

Deianira

E-mail Stampa PDF
cav_diomFiglia di Oineo, re di Calidone, Deianira andò sposa a Eracle, che per ottenere la sua mano aveva dovuto combattere il dio fluviale Acheloo. Poco dopo il matrimonio, durante un viaggio in Tessaglia gli sposi arrivarono davanti a un fiume in piena. Deianira esitò ad attraversarlo. Se fosse riuscito a portarla sulle spalle, Eracle avrebbe potuto attraversare il fiume a nuoto senza nessuna difficoltà.
Ultimo aggiornamento Martedì 17 Maggio 2011 15:51 Registrati per leggere tutto...
 


Ulti Clocks content

Condividi

  • aim
  • bebo
  • blogger
  • Del.ici.ous
  • DiggIt
  • Facebook
  • friendfeed
  • Google Bookmarks
  • linkedin
  • Mixx
  • MySpace
  • netvibes
  • Newsvine
  • Google
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • tumblr
  • Twitter
  • Andy Sharman's Joomla Sociable Module
  • wordpress
  • Yahoo
  • yahoobuzz
Tot. visite contenuti : 1843028

LOGIN


Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information